Home / LATEST NEWS / L’ossessione dell’Ebola di Trump rivela l’ipocrisia della sua risposta al coronavirus ora ǀ Vedi

L’ossessione dell’Ebola di Trump rivela l’ipocrisia della sua risposta al coronavirus ora ǀ Vedi

Il diffusa in tutto il mondo di COVID-19, ha la malattia causata dal nuovo coronavirus esposto una vulnerabilità nella Casa Bianca del presidente Donald Trump che lo è fondamentalmente mal equipaggiato per gestire. A differenza degli ostacoli precedenti, questo non è qualcosa su cui Trump può farsi strada. Non può neutralizzarlo con un soprannome o intimidirlo con uno slogan durante una manifestazione. Questa non è la sonda Mueller o l’indagine sull’impeachment che il presidente può respingere come a “bufala” o “caccia alle streghe” – sebbene abbia già provato. Per una delle prime volte nella sua presidenza, Trump si trova di fronte un avversario che non sarà sconfitto dal suo repertorio di leggerezze, colpi e bugie.

Nei giorni scorsi il presidente ha respinto le critiche ai suoi commenti sul virus come “inganno“e una cospirazione politica inventata dai democratici. Lui ha attaccato i media “Fake News”, accusandoli di aver diffuso “disinformazione”, quando tutto ciò che hanno fatto è denunciare alla lettera e nel contesto cosa ha detto il presidente. Anche gli stessi funzionari di Trump sono frustrati da lui.

Dopo Il Governatore di New York Andrew Cuomo ha dichiarato a MSNBC questo fine settimana che stava “combattendo” i “messaggi contrastanti” del governo federale sul coronavirus, Trump ha twittato che “non ci sono messaggi misti, solo armi politiche“.

L’ironia, ovviamente, è che Trump sta (principalmente falsamente) accusando i democratici e i media dello stesso comportamento che ha adottato con entusiasmo durante la crisi dell’Ebola. Infatti, l’ossessione germafobica di Trump per l’Ebola – e la risposta del presidente Barack Obama ad esso – sembra la definizione da manuale di politicizzare una crisi. Ed è tutto documentato.

Nell’estate e nell’autunno del 2014, Trump ha pubblicato quasi 100 tweet criticando e, per mancanza di una parola migliore, armando, la risposta dell’amministrazione Obama alla crisi dell’Ebola. Trump di tweet inclusi l’osservazione “So per certo che i nostri leader sono incompetenti”. lui chiamato Obama “stupido” e suggerì che lui “Abbraccia personalmente tutte le persone negli Stati Uniti che contraggono l’Ebola!” Ha anche twittato con insistenza che un medico americano che aveva contratto l’Ebola all’estero non dovrebbe essere permesso tornare a casa, sostenendo che la persona dovrebbe invece “subire le conseguenze!”

È un modello familiare, se non prevedibile.

Trump è stato veloce criticare l’appuntamento dello zar di Ebola di Obama, Ron Klain, twittando che aveva “zero esperienza nel settore medico e zero esperienza nel controllo delle malattie infettive. UNO SCHERZO TOTALE!” Eppure, Trump visto adatto per toccare Il vicepresidente Mike Pence guida la risposta del coronavirus del governo federale. Pence, ovviamente, non ha esperienza in medicina o controllo delle malattie infettive. In effetti, il suo unico scontro con le crisi della salute pubblica è stato un disastro completo. Come governatore dell’Indiana, Pence ha ignorato i segni di un focolaio di HIV ad Austin, nell’Indiana. Secondo il ex direttore dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, L’inazione di Pence portò alla città una maggiore incidenza di HIV “rispetto a qualsiasi paese dell’Africa sub-sahariana”.

Trump ha anche criticato Obama per giocare a golf durante l’Ebola, eppure le immagini sono emerse durante il fine settimana di Trump gioca a golf con i giocatori di baseball a Mar-a-Lago a Palm Beach, in Florida. Durante la crisi del 2014, coloro che sono stati esposti al virus e hanno continuato a partecipare alle attività quotidiane come prendere la metropolitana o il bowling sono stati “EGOISTA, “secondo l’allora star della realtà televisiva.

Tuttavia, Trump ha suggerito che gli americani con lievi casi di coronavirus dovrebbero continuare a lavorare mentre si riprendono. (Il CDC raccomanda che le persone che sono leggermente malate “isolano a casa durante la loro malattia. Dovresti limitare le attività fuori casa, tranne che per ottenere assistenza medica. Non andare al lavoro, a scuola o nelle aree pubbliche. Evita di usare i mezzi pubblici, la condivisione di Taxi.”)

Trump ha affermato in passato di avere un “istinto naturale per la scienza“- sia che si tratti di cambiamenti climatici o di un’epidemia potenzialmente mortale, questo” istinto “sembra sostituire le osservazioni degli esperti di sanità pubblica. Questo istinto è anche ciò che gli consente di dire con tale inflessibile certezza che le cifre del tasso di mortalità per coronavirus sono” false “, un “sospetto” che ha condiviso con l’ospite della Fox News, Sean Hannity.

Ancora una volta, le riflessioni infondate del presidente e i fatti sono in rotta di collisione. La domanda che le persone, in particolare i devoti sostenitori di Trump, devono porsi è quanto siano disposti a fare affidamento sull’intestino del presidente per il loro benessere.

In una crisi di salute pubblica, le informazioni devono essere comunicate in modo efficiente e diretto. Non c’è spazio per il gioco partigiano. L’ossessione dell’Ebola di Trump suggerisce che non capì quella verità nel 2014 – e le sue azioni e la sua retorica ipocrita finora suggeriscono che non ha ancora imparato questa lezione.

  • Kurt Bardella è un collaboratore di “Morning Joe” e NBC News THINK. Dal 2009 al 2013 è stato portavoce e consulente senior del Comitato per la sorveglianza della Camera e del governo.

Questo pezzo è stato pubblicato per la prima volta da NBC Think.

____________

Sei un esperto riconosciuto nel tuo campo? Noi di Euronews crediamo che tutte le opinioni siano importanti. Contattaci a view@euronews.com per inviare presentazioni o presentazioni ed essere parte della conversazione.

.

About admin

Check Also

Dana White: UFC won’t go back on Jose Aldo-Peter Yan title fight, but Aljamain Sterling will follow

Dana White: UFC won’t go back on Jose Aldo-Peter Yan title fight, but Aljamain Sterling will follow

By Nolan King | June 7, 2020 3:25 am UFC president Dana White says Alajamain Sterling will get a bantamweight title shot – but he’ll have to wait for it. In 88 seconds, Sterling (19-3 MMA, 11-3 UFC) defeated fellow top contender Cory Sandhagen with a rear-naked choke Saturday night at UFC 250. The fight…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *