Home / USA NEWS / Elizabeth Warren abbandonerà la corsa presidenziale degli Stati Uniti

Elizabeth Warren abbandonerà la corsa presidenziale degli Stati Uniti

Elizabeth Warren ha in programma di annunciare la fine della sua campagna nelle primarie presidenziali democratiche.

Il senatore del Massachusetts si è comportato male il Super Martedì quando 14 stati degli Stati Uniti hanno tenuto le loro primarie presidenziali.

L’uscita di giovedì arriva giorni dopo che l’ex front-runner non poteva vincere un singolo stato del Super Tuesday, nemmeno il suo.

Warren non ha attualmente appoggiato né Bernie Sanders né l’ex vicepresidente Joe Biden, i principali candidati in gara. Ma ha parlato con entrambe le campagne negli ultimi giorni e sta valutando chi sarebbe meglio mantenere il suo programma, secondo una fonte che ha richiesto l’anonimato per discutere di conversazioni private.

Spera di estinguere una candidata

L’uscita di Warren spense le speranze che i democratici avrebbero avuto un altro tentativo di mettere una donna contro il presidente Donald Trump.

Per gran parte dell’anno passato, la sua campagna ha avuto tutti gli indicatori di successo, numeri di sondaggi solidi, raccolta di fondi impressionante e un’infrastruttura politica tentacolare che ha caratterizzato il personale sul campo in tutto il paese. Fu spremuta, però, dal senatore del Vermont Bernie Sanders, che aveva una base inamovibile di elettori che doveva avanzare.

Warren non finì mai più in alto del terzo nei primi quattro stati e fu sconfitto il Super Tuesday, non riuscendo a vincere nessuno dei 14 stati votando e piazzando un terzo imbarazzante in Massachusetts, dietro Biden e Sanders.

La sua uscita dalla gara dopo la partenza del senatore Amy Klobuchar lascia il campo democratico con una sola candidata: la rappresentante delle Hawaii Tulsi Gabbard, che ha raccolto un solo delegato per la nomina. Fu una svolta inaspettata per un partito che aveva usato i voti e l’energia delle donne per riprendere il controllo della Camera, principalmente con le donne candidate, solo due anni fa.

La campagna di Warren iniziò con un’enorme promessa di poter portare lo slancio nella corsa presidenziale. L’estate scorsa ha attirato decine di migliaia di sostenitori nel Washington Square Park di Manhattan, una scena che si è ripetuta in luoghi come lo stato di Washington e il Minnesota.

Aveva un messaggio convincente, che chiedeva un “cambiamento strutturale” nel sistema politico americano per riordinare l’economia della nazione in nome dell’equità. Aveva una proposta populista per un’imposta sul patrimonio del 2% che voleva imporre alle famiglie del valore di oltre $ 50 milioni che ha spinto i canti di “Due centesimi! Due centesimi! “Ai raduni in tutto il paese.

La campagna di Warren

Warren, 70 anni, iniziò la sua offerta alla Casa Bianca per sondare sul retro di un campo incredibilmente affollato, usò prodigiose capacità politiche per raggiungere lo stato di prima fila entro l’autunno, quindi vide il suo supporto evaporare altrettanto rapidamente.

La sua candidatura è apparsa gravemente danneggiata quasi prima che iniziasse dopo che aveva rilasciato un test del DNA in risposta all’incursione di Trump per dimostrare di avere origini native americane. Invece di criticare tranquillamente chi aveva messo in dubbio le sue affermazioni, tuttavia, il test ha offeso molti leader tribali che hanno rifiutato di sottoporsi al test genetico come culturalmente insensibile e non ha impedito a Trump e agli altri repubblicani di deriderla allegramente come “Pocahontas”.

Warren ha anche perso il suo direttore finanziario per il suo rifiuto di partecipare a raccolte di fondi di grandi dimensioni, a lungo considerata la linfa vitale finanziaria delle campagne nazionali. Tuttavia, si è distinta rilasciando dozzine di proposte dettagliate su tutti i tipi di politiche dall’annullamento del debito del college alla protezione degli oceani al contenimento del coronavirus. Warren è stato anche in grado di costruire un’impressionante cassa di guerra elettorale facendo affidamento principalmente su piccole donazioni che sono arrivate da tutto il paese, cancellando il deficit creato rifiutando di corteggiare i grandi donatori tradizionali.

Mentre il suo sondaggio ha iniziato a migliorare durante l’estate. Warren sembrò colpire ulteriormente il suo passo mentre martellava l’idea che candidati democratici più moderati, tra cui Biden, non fossero abbastanza ambiziosi per ripristinare le politiche di Trump e facessero troppo affidamento su consulenti politici e sondaggi volubili. E ha preso forza nell’era #MeToo, soprattutto dopo che un’ondata di donne candidate ha aiutato i democratici a prendere il controllo della Camera degli Stati Uniti nel 2018.

“Medicare per tutti”

Ma Warren non è riuscito a consolidare il supporto dell’ala più liberale del Partito Democratico contro l’altro progressista di punta della razza, Sanders. Entrambi hanno sostenuto l’assistenza sanitaria universale, sponsorizzata dal governo nell’ambito di un programma “Medicare for All”, un college pubblico senza tasse scolastiche e misure di lotta ai cambiamenti climatici aggressivi nell’ambito del “Green New Deal” mentre rinunciavano a grandi raccolte di fondi a favore di piccole donazioni alimentate dal Internet.

I numeri del sondaggio di Warren hanno iniziato a scivolare dopo una serie di dibattiti quando ha ripetutamente rifiutato di rispondere a domande dirette sul fatto che avrebbe dovuto aumentare le tasse sulla classe media per pagare Medicare per tutti. I suoi migliori consiglieri sono stati lenti a capire che non fornire maggiori dettagli sembrava agli elettori una grande svista per un candidato che aveva orgogliosamente tanti altri piani politici.

Quando alla fine Warren si mosse per correggere il problema, il suo supporto diminuì ulteriormente. Si è allontanata dalla piena approvazione di Medicare for All, annunciando che avrebbe lavorato con il Congresso per trasferire il paese al programma per tre anni. Nel frattempo, ha detto, molti americani potrebbero “scegliere” di rimanere con i loro attuali piani di assicurazione sanitaria privata, che la maggior parte delle persone ha attraverso i propri datori di lavoro. Biden e altri rivali si lanciarono, definendo Warren un infradito, e la sua posizione con i progressisti si afflosciò.

Sanders, nel frattempo, ha perso poco tempo a capitalizzare il contrasto vantandosi che avrebbe spedito un programma completo Medicare for All per l’approvazione congressuale durante la sua prima settimana alla Casa Bianca. Dopo aver evitato a lungo il conflitto diretto, Warren e Sanders si sono scontrati a gennaio dopo aver detto che Sanders aveva suggerito durante un incontro privato nel 2018 che una donna non poteva vincere la Casa Bianca. Sanders lo negò e Warren si rifiutò di stringere la mano tesa dopo un dibattito in Iowa.

Appoggiarsi duramente alla questione del genere ha visto solo il supporto di Warren sprofondare ulteriormente nel caucus leadoff dell’Iowa. Ma anche mentre il suo slancio stava svanendo, Warren vantava ancora un’impressionante infrastruttura di campagna in quello stato e ben oltre. Il suo esercito di volontari e impiegati sembrava così formidabile che persino altri candidati alla presidenza erano invidiosi.

Poco prima dello Iowa, la sua campagna pubblicò un promemoria che dettagliava i suoi oltre 1.000 impiegati in tutta la nazione e impegnando una strategia a lungo raggio che avrebbe portato a vittorie nelle elezioni primarie e generali. Preparandosi per una brutta fine nel New Hampshire, la sua campagna pubblicò ancora un altro appunto sollecitando i sostenitori a rimanere concentrati sul lungo gioco – ma spiegando espressamente anche i punti deboli di Sanders, Biden e Pete Buttigieg, ex sindaco di South Bend, Indiana, in modi in cui la senatrice stessa faceva raramente.

Warren ottenne una lamina per tutta la sua opposizione ai potenti miliardari quando l’ex sindaco di New York Mike Bloomberg entrò in gara. Durante un dibattito a Las Vegas, poco prima del caucus del Nevada, Warren ha martellato Bloomberg e la scarsa risposta del sindaco ha toccato gli eventi che si sono conclusi con la sua partenza mercoledì dalla gara.

Per Warren, ciò ha portato a un forte aumento della raccolta fondi ma non si è tradotto in un successo elettorale. Ha cercato di sottolineare la sua capacità di unire il partito democratico fratturato, ma quel messaggio è rimasto piatto.

Dalla Carolina del Sud, un gruppo politico esterno ha iniziato a versare più di $ 11 milioni nella pubblicità televisiva per conto di Warren, costringendola a dire che, sebbene avesse rifiutato i super PAC, avrebbe accettato il loro aiuto fino a quando altri candidati lo avessero fatto. La sua campagna cambiò di nuovo la strategia, dicendo che stava scommettendo su una convenzione contestata.

Tuttavia, più a lungo Warren è rimasta in gara, più domande ha dovuto affrontare sul perché lo stesse facendo con poca speranza di vincere – e ha iniziato a sembrare una candidata che stava lentamente facendo i conti con quello.

“Non sono qualcuno che si è guardato allo specchio da quando avevo 12 anni dicendo: ‘Dovresti candidarti alla presidenza'”, ha detto Warren a bordo del suo autobus da campagna alla vigilia delle primarie del New Hampshire, prevedendo l’arresto di di campagne non ancora ufficiali. “Ho iniziato a candidarmi per un incarico più tardi di chiunque altro, quindi non si è mai trattato dell’ufficio: si trattava di cosa potevamo fare per riparare la nostra economia, cosa potevamo fare per riparare una democrazia che veniva demolita. Questo è quello che voglio vedere accadere e voglio solo vederlo accadere “.

Ha promesso di combattere dicendo: “Non posso dire, per tutte quelle bambine, questo è diventato difficile e ho smesso. Il mio lavoro è persistere”.

Ma anche quello sembrava impossibile dopo una trappola del Super Tuesday che includeva il suo stato d’origine.

.

About admin

Check Also

Maria Joao Rodrigues e Paul Magnette: solo un New Deal in stile Roosevelt può salvare la UE ǀ View

La crisi economica e sanitaria combinata che il nuovo coronavirus ci sta causando potrebbe sembrare …

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *