Home / WORL NEWS / La carenza di forniture mediche stimola la lotta globale per i materiali

La carenza di forniture mediche stimola la lotta globale per i materiali

Funzionari globali si sono lamentati per le principali forniture mediche mentre i paesi si affrettano ad acquistare maschere e ventilatori in mezzo alla pandemia di coronavirus.

I funzionari di più paesi hanno in particolare denunciato gli sforzi del governo USA per garantire maschere e altre forniture mediche chiave. Attualmente gli Stati Uniti hanno il maggior numero di casi COVID-19 di qualsiasi altro paese al mondo.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato venerdì che dirigerà l’Agenzia federale di gestione delle emergenze per impedire l’esportazione di maschere per operatori sanitari, guanti e altri dispositivi di protezione.

In precedenza Trump aveva fatto ricorso all’invocazione di un atto di guerra del 1950 per richiedere alle aziende di dare la priorità agli ordini di attrezzature mediche per il governo federale durante uno scontro pubblico con una società manifatturiera americana.

Gigante manifatturiero 3M ha risposto al governo americano affermando che limitare le esportazioni di respiratori verso il Canada e i paesi dell’America Latina avrebbe “implicazioni umanitarie significative”.

“Vi sono, tuttavia, implicazioni umanitarie significative nel cessare le forniture di respiratori agli operatori sanitari in Canada e in America Latina, dove siamo un fornitore fondamentale di respiratori”, ha scritto la società di produzione 3M in una nota.

“La cessazione di tutte le esportazioni di respiratori prodotti negli Stati Uniti probabilmente provocherebbe ritorsioni da parte di altri paesi e farebbe lo stesso, come alcuni hanno già fatto. Se ciò accadesse, il numero netto di respiratori messi a disposizione negli Stati Uniti diminuirebbe effettivamente “, ha aggiunto la dichiarazione.

Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha dichiarato che gli Stati Uniti si sarebbero solo fatti male interrompendo il flusso di “beni essenziali”.

“Stiamo continuando a impegnarci in discussioni costruttive con diversi livelli all’interno dell’amministrazione per evidenziare che gli Stati Uniti si faranno male tanto quanto il Canada si farà male se vedremo un’interruzione di beni e servizi essenziali che fluiscono avanti e indietro attraverso il confine”, disse il Primo Ministro canadese.

Anche il governo locale di Berlino ha criticato gli Stati Uniti, accusandoli di aver confiscato 200.000 maschere FFP2 a Bangkok destinate alla Germania.

“Consideriamo questo un atto di pirateria moderna. Non è così che gestisci i partner transatlantici. Anche in tempi di crisi globale, non dovrebbero esserci metodi del selvaggio west. Esorto il governo federale a sollecitare gli Stati Uniti a rispettare le norme internazionali “, ha dichiarato il senatore degli interni di Berlino Andreas Geisel.

Non fu subito chiaro da dove provenissero le maschere o da quale compagnia fossero state ordinate.

Diversi funzionari regionali francesi hanno dichiarato la scorsa settimana che il governo degli Stati Uniti aveva impedito alle maschere di recarsi in Francia facendo offerte superiori.

Il presidente regionale per la regione orientale della Francia, Jean Rottner, ha dichiarato a RTL che gli americani hanno pagato tre volte il prezzo della “pista” in Cina.

Il presidente della regione dell’île-de-France Valérie Pécresse ha anche affermato che gli Stati Uniti hanno “superato” un ordine designato per la regione, che è dove si trova Parigi.

Il governo degli Stati Uniti, secondo AFP, ha negato le affermazioni.

Un portavoce dell’Organizzazione mondiale della sanità ha detto a Euronews all’inizio di questa settimana che “la carenza globale cronica di dispositivi di protezione è” una delle minacce più urgenti alla nostra capacità collettiva di salvare vite umane “.

In un altro segno della carenza globale di materiali, il governatore di New York Andrew Cuomo ha elogiato la Cina per i 1.000 ventilatori inviati allo stato, che è l’epicentro della crisi degli Stati Uniti.

All’interno degli stessi Stati Uniti, la crisi è diventata una guerra di offerte, ha dichiarato Cuomo in una conferenza stampa.

“È come essere su eBay con altri 50 stati che fanno offerte su un ventilatore e vedi che l’offerta aumenta perché l’offerta in California, l’offerta dell’Illinois, l’offerta della Florida, le offerte di New York, le offerte della California. Questo è letteralmente quello che stiamo facendo”, ha detto. . “Voglio dire, quanto inefficiente.”

Nel frattempo, dopo che la Turchia ha inizialmente ritardato la spedizione dei respiratori in Spagna, la spedizione è stata infine consegnata.

Arancha González, ministro spagnolo degli Affari esteri ed europei, la ha twittata grazie al governo turco per aver autorizzato la spedizione di respiratori turchi in due regioni della Spagna.

.

About admin

Check Also

La Casa Bianca condivide il video “manipolato” e “parzialmente falso” di Joe Biden

Facebook e Twitter hanno etichettato un video virale di Joe Biden, caricato da un dipendente …

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *